Difficoltà relazionali

"Tu sarai amato il giorno in cui potrai mostrare la tua debolezza senza che l’altro se ne serva per affermare la sua forza"

Cesare Pavese

Difficoltà relazionali

Una buona qualità della nostra vita dipende, spesso, da relazioni soddisfacenti, fondamentali per il nostro benessere psicologico. Il benessere che viviamo all’interno dei nostri rapporti è di primaria importanza per il senso di stabilità e di equilibrio percepito. Può capitare che, a volte, i rapporti importanti per noi diventino difficoltosi, fonte di disagio e conflittualità e che, nel tempo, vengano caricati di rabbia, rancore e delusione. Spesso le aspettative deluse e l’incapacità di comunicare adeguatamente i nostri stati d’animo amplificano le distanze dalle persone per noi significative, portandoci a vivere sentimenti di profonda frustrazione, senso di solitudine e, in alcuni casi, a fratture insanabili.

Cause e sintomi

Le difficoltà affettivo–relazionali dipendono spesso da legami problematici nati durante l’infanzia con i propri genitori, a eventi traumatici accaduti durante i primi anni della nostra vita, a una difficoltà a leggere adeguatamente la realtà in modo oggettivo, producendo a volte visioni del mondo rigide, estremamente negative o distorte.

Il modo in cui queste difficoltà della sfera affettiva e relazionale si possono manifestare includono ansia, aggressività, iperattività, modalità oppositive nel comportamento, forme di isolamento e di ritiro sociale, rifiuto, depressione, scarsa autostima, apatia. Talvolta possono presentarsi anche tramite la manifestazione di sintomi psicosomatici come, per esempio, nausea, vomito, mal di testa, alterazione del ciclo sonno veglia odi tipo nevrotico, come i disturbi ossessivo – compulsivi.

Le difficoltà di tipo relazionale possono manifestarsi in diversi ambiti della vita:

Nelle relazioni familiari

sentimenti di rabbia e risentimento, frequenti incomprensioni e litigi, percezioni di esclusione o scarsa considerazione

Nella coppia

paura di essere abbandonati, gelosia eccessiva, dipendenza affettiva

Nelle relazioni interpersonali

eccessivo timore di subire delle critiche, assenza di fiducia, ansia sociale, timidezza patologica, dipendenza dal giudizio degli altri

Nell’ambiente lavorativo

bassa autostima, difficoltà a relazionarsi con i superiori, paura di esporre il proprio punto di vista, difficoltà a lavorare in gruppo o a dirigere un gruppo, problemi relazionali con i colleghi

Nell’ ambiente scolastico

bassa autostima, timidezza, vergogna, difficoltà a interagire e/o integrarsi con il gruppo di pari
difficoltà relazionali

Dove ricevo

Ricevo, per appuntamento, presso il Centro di Psicologia e Psicoterapia “Nuova Origine” a Roma Prati

Via Riccardo Grazioli Lante n. 7
00195 Roma

I colloqui di consulenza psicologica e le sedute di psicoterapia si svolgono nel rispetto della privacy e degli altri vincoli stabiliti dalle norme previste dal Codice Deontologico dell’Ordine degli Psicologi.

Posso aiutarti a trovare nuove strategie per affrontare e risolvere le tue difficoltà.

difficolta relazionali

Hai qualche domanda?

Scrivimi compilando il form qui di seguito.