Disturbi psicosomatici

"Dietro ogni malattia e disturbo, c’è il divieto di fare qualcosa che desideriamo, oppure l’ordine di fare qualcosa che non desideriamo. Ogni cura esige la disobbedienza a questo divieto o a quest’ordine. E per disobbedire è necessario abbandonare la paura infantile di non essere amati; vale a dire di essere abbandonati"

Alejandro Jodorosky

Disturbi psicosomatici

In particolari condizioni di stress elevato, di pericolo, emergenza prolungata o di sovraccarico emotivo dato dal persistere di situazioni difficili da gestire, il fisico può non essere in grado di sostenere il disagio psicologico che deriva da queste particolari situazioni, iniziando a manifestare tutta una serie di sintomi che sono espressione, appunto, di una sofferenza molto più profonda.

L’etimologia del termine “psicosomatico” deriva da “psiche” (anima) e “soma” (corpo) e “somatizzare” significa trasformare dei conflitti psichici inconsci in disturbi organici.

Con “disturbo psicosomatico” intendiamo, quindi, una sofferenza della psiche che si riflette sul corpo e viene appunto definito come la risposta fisica ad un disagio psicologico.

disturbi psicosomatici

Cause e sintomi

Le cause che possono portare al presentarsi di un disturbo psicosomatico sono da ricercarsi innanzitutto nello stile personale con cui un individuo è portato a gestire le proprie emozioni (rabbia, preoccupazione, rimpianto, risentimento), i propri comportamenti e nel suo temperamento, unito al livello di esposizione sociale che può amplificare il livello di stress percepito e agli eventi di vita che si verificano.

I sintomi psicosomatici sono frequentemente associati a disturbi psichici come depressione, disturbi d’ansia, disturbi sessuali, disturbi di personalità, sebbene in altri casi esistano problematiche psicologiche ulteriori, che è sempre importante indagare.

È giusto chiarire che i sintomi psicosomatici, sebbene non siano affatto immaginari o simulati dalla persona che ne è affetta, non dipendono da una reale condizione organica, non derivano, cioè, da una condizione medica generale né dagli effetti di una sostanza, ma da una sofferenza mentale che trova manifestazione nel sintomo fisico. Una sollecitazione eccessiva e costante del sistema nervoso autonomo causa un sovraccarico che andrà a colpire uno o più organi (definiti organi bersaglio).

Le aree del corpo che possono essere interessate da disturbi di natura psicosomatica sono:

Apparato respiratorio:

asma bronchiale, sindrome iperventilatoria

Apparato urogenitale:

dolori o irregolarità mestruali, eiaculazione precoce, anosgarmia, enuresi, impotenza, disfunzioni dell’erezione

Apparato gastrointestinale:

nausea, meteorismo, gastrite, colite, colon irritabile, vomito, diarrea, intolleranza a diversi tipi di cibo

Apparato cardiocircolatorio:

tachicardia, aritmie, ipertensione arteriosa

Appartato muscolo – scheletrico:

crampi muscolari, mialgia e fibromialgia, artrite, torcicollo, cefalea tensiva, stanchezza cronica

Epidermide:

acne, dermatite, prurito, psoriasi, eccessiva sudorazione, secchezza cutanea e delle mucose,

Disturbi pseudo – neurologici:

difficoltà a deglutire, cecità, afonia, sordità, amnesie, paralisi, diplopia

Dove ricevo

Ricevo, per appuntamento, presso il Centro di Psicologia e Psicoterapia “Nuova Origine” a Roma Prati

Via Riccardo Grazioli Lante n. 7
00195 Roma

I colloqui di consulenza psicologica e le sedute di psicoterapia si svolgono nel rispetto della privacy e degli altri vincoli stabiliti dalle norme previste dal Codice Deontologico dell’Ordine degli Psicologi.

Posso aiutarti a trovare nuove strategie per affrontare e risolvere le tue difficoltà.

disturbi psicosomatici psicologo a Roma Prati Francesco Grappone

Hai qualche domanda?

Scrivimi compilando il form qui di seguito.