Dipendenza affettiva

"Se due individui sono sempre d’accordo su tutto, vi posso assicurare che uno dei due pensa per entrambe"

S. Freud

Dipendenza affettiva

Per dipendenza affettiva, si intende una modalità patologica di concepire e di vivere la relazione di coppia che rientra nella categoria più ampia delle Nuove Dipendenze (New Addiction), ovvero dipendenze di tipo comportamentale che hanno a che fare con attività del tutto normali, come il lavoro, l’utilizzo di internet, lo shopping, il sesso e le relazioni affettive che però, per alcune persone, diventano oggetto di dipendenza, arrivando a limitarne, in modo importante, la loro vita, minandone il benessere e l’autorealizzazione individuale.

La costante paura di venire abbandonata, di essere rifiutata, unita alla convinzione di avere poco valore, porta la persona a tollerare, all’interno delle relazioni, umiliazioni anche forti, comportamenti sgradevoli che possono tradursi anche in forme di aggressione verbale reiterata e di violenza fisica. Tutto diventa tollerabile pur di non venire lasciati.

Caratteristiche della dipendenza affettiva

Le persone che soffrono di dipendenza affettiva, hanno solitamente delle caratteristiche comuni:
  • Forte timore di essere abbandonate
  • Bassa autostima
  • Vera e propria sindrome di astinenza nel caso di assenza della persona amata
  • Grande difficoltà ad esprimere le proprie esigenze e i propri desideri
  • Il bisogno continuo di avere delle rassicurazioni
  • Ansia frequente di poter perdere l’oggetto d’amore
  • Grande difficoltà a ricavarsi degli spazi personali
  • Incessanti tentativi, spesso privo di risultati, di controllare la relazione
  • Tendenza ad isolarsi e a dedicare tutte le proprie energie e il proprio tempo al partner
  • Incapacità di interrompere la relazione anche quando questa sia palesemente insoddisfacente e fonte di infelicità
  • Scelta di partner trascuranti, assenti, maltrattanti
  • Tendenza ad assumersi la colpa di qualsiasi cosa possa capitare all’interno della relazione
dipendenza affettiva

Come si interviene per superare la dipendenza affettiva?

Con la psicoterapia si mira inizialmente a riconoscere le dinamiche disfunzionali presenti all’interno della relazione e a condividere la sofferenza che si vive, al fine di poter poi imparare a riconoscere i propri bisogni e a soddisfare i propri desideri. Lavorando sulla percezione di sé, distorta e svalutante, la persona impara ad acquisire consapevolezza accrescendo la propria autostima, il proprio valore, riuscendo a diventare più autonoma e libera dal giudizio degli altri. L’obiettivo finale è la possibilità di poter intraprendere relazioni sane, basate sulla reciprocità e su un sentimento di amore condiviso che non vada a minare il proprio valore personale, i propri interessi e la propria indipendenza.

Dove ricevo

Ricevo, per appuntamento, presso il Centro di Psicologia e Psicoterapia “Nuova Origine” a Roma Prati

Via Riccardo Grazioli Lante n. 7
00195 Roma

I colloqui di consulenza psicologica e le sedute di psicoterapia si svolgono nel rispetto della privacy e degli altri vincoli stabiliti dalle norme previste dal Codice Deontologico dell’Ordine degli Psicologi.

Posso aiutarti a trovare nuove strategie per affrontare e risolvere le tue difficoltà.

studio di Francesco Grappone, psicoterapia individuale a Roma Prati

Hai qualche domanda?

Scrivimi compilando il form qui di seguito.